La via del freddo alla felicità – Scheda

IL POTERE RIGENERANTE DEL FREDDO
Come uscire dalla zona di comfort per stare bene all'aperto e con noi stessi

La via del freddo alla felicità ci svela i segreti per trasformare il freddo nell’alleato migliore del nostro benessere, grazie al contatto rigenerante con la parte profonda di noi stessi, sorgente naturale di felicità. Dal Barefoot Morning (il risveglio a piedi nudi) agli esercizi di respirazione, al vestire leggero anche d'inverno, l’innovativo metodo HOT mind che scopriamo con questo libro ci riporta in sintonia con noi stessi e con le forze della Natura.

Il metodo HOT mind è accessibile a tutti: bastano semplici pratiche quotidiane per ottenere cinque benefici fondamentali:

  • Fare del freddo il nostro alleato per una vita vissuta consapevolmente
  • Cominciare la giornata con energia e vitalità, e mantenerle per tutto il giorno
  • Imparare a praticare attività all’aperto almeno mezz’ora ogni giorno tutto
    l’anno
  • Rafforzare il nostro corpo e la nostra mente per dire addio alla stanchezza, ai
    malumori, al sovrappeso e alle malattie
  • Attivare il nostro calore interiore

Ormai viviamo e camminiamo raramente all’aperto, nella Natura, usciamo sempre meno dai nostri «gusci»: case, uffici, auto; perfino indumenti e calzature diventano sempre più impermeabili, antivento, termici. Ma è la Natura il luogo da cui proveniamo, noi facciamo parte di lei e lei di noi. Ecco perché toglierci le scarpe e camminare su un prato – o immergerci in un torrente, asciugarci al sole e al vento, distenderci sull’erba morbida – ci fa stare bene: perché risveglia in noi una memoria antica, fissata nel profondo, che ci racconta di quando avevamo con la Natura una relazione vitale, di contatto totale.

Lungo un viaggio di milioni di anni abbiamo sviluppato facoltà sensoriali sopraffini, resistenza, attenzione, resilienza, e una visione integrata del mondo naturale e del nostro essere. Risvegliare queste facoltà è possibile: spingendoci delicatamente oltre i confini della nostra ‘comfort zone’, il freddo può diventare il nostro migliore amico e maestro, attivando le nostre risorse mentali e fisiche inaspettate per rigenerarci e farci ritrovare la parte migliore di noi stessi, nel benessere profondo della Natura.
«Senza il freddo, senza le sferzate di vitalità che vi donano le docce fredde e le nuotate all’aperto, non saprete più vivere»

Comments are closed.